Legumi e Cereali Biologici

Nel cuore delle nostre coltivazioni in Abruzzo crescono con cura i nostri cereali e legumi biologici che selezioniamo per voi nel rispetto del ciclo naturale di rotazione delle colture, perché per noi un legame giusto e rispettoso verso la terra è fondamentale per garantirne la buona fertilità.

Questa gamma di prodotti comprende i ceci e il farro perlato bio, alimenti che forniscono la maggior parte delle proprie capacità nutrizionali in forma di amido, ma sono anche importanti fonti di proteine, fibre e acidi grassi, per una dieta sana ed equilibrata senza rinunciare al gusto. Ideali per la preparazione di ricette sfiziose come zuppe, minestre, insalate e piatti freddi.

LA NOSTRA FILIERA DEI CEREALI E LEGUMI

Selezione e controllo 
qualità della materia prima

La selezione del frumento e dei legumi è una delle fasi più importanti perché la qualità della materia prima ci permette di ottenere un prodotto finito di eccellenza firmato Aurum Terrae Bio.

Le materie prime provengono dai nostri campi in Abruzzo coltivati secondo i principi e le normative dell’agricoltura biologica e vengono sottoposte ad analisi fisico-chimiche ed organolettiche al fine di rispondere ad elevati standard di qualità.

Pulitura e selezione

Una parte molto importante del processo produttivo è la pulitura del farro e del cece effettuata mediante un sistema combinato di setacci, aspiratori e selezionatrice ottica, permette di eliminare polveri e di scartare la materia prima non omogenea per forma (es. spezzati) o colore nel caso specifico della selezionatrice ottica.

Una pulitura accurata è il primo step essenziale per ottenere un prodotto finito di qualità.

Eliminazione corpi estranei

Mediante l’utilizzo di uno spietratore, la materia prima viene fatta passare su un nastro vibrante in corrente d’aria per eliminare pietruzze e corpi estranei. Un metal detector rileva l’eventuale presenza di metalli allontanandoli dal prodotto, il quale deve essere sicuro e adatto al consumo umano.

Confezionamento

Il confezionamento avviene in atmosfera protettiva o sotto vuoto.

Al fine di ridurre l'ossidazione del prodotto si procede ad eliminare l'ossigeno dal sacchetto e, nel caso del confezionamento in atmosfera protettiva viene iniettato azoto poco prima della chiusura del sacchetto.

I due tipi di packaging consentono di conservare inalterati profumo e freschezza dei nostri prodotti sino al momento dell'apertura, garantendo nel tempo la qualità del nostro alimento.

Il caso del FARRO…vestito!

A seguito della trebbiatura, il chicco di farro mantiene gli involucri glumeali ovvero una sorta di pellicola aderente al seme, esente di proprietà nutritive e per questo viene definito “vestito”.

Prima del suo utilizzo oltre alle fasi sopra individuate è indispensabile che subisca un passaggio di decorticatura o svestitura, mediante decorticatrici che permettono l’allontanamento della glumella o lolla dai chicchi di farro.

Una volta decorticato il farro può subire ulteriore passaggio, la perlatura mediante la quale il chicco viene levigato per rendere la sua superficie più chiara, riducendone in parte la quantità di fibra e anche i tempi di cottura!

envelopephonemap-markercrossmenu linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram